adrianalibretti

Poesie, prose, foto e dipinti

Archivio per la categoria “Donne”

La guerra non ha un volto di donna

In occasione dell’otto marzo il mio pensiero va a tutte le donne sovietiche ex-combattenti nella II guerra mondiale (e lo estendo alle donne che sono tuttora costrette ad attraversare altre sanguinose guerre). Consiglio la lettura del libro (Premio Nobel per la letteratura 2015) di Svetlana Aleksievic, “La guerra non ha un volto di donna” (Bompiani), una toccante raccolta di testimonianze delle sopravvissute all’aggressione che Hitler scatenò verso Oriente nel 1941, in cui persero la vita milioni di persone. Qui sotto, un breve stralcio.

Quando mi hanno detto… ecco, queste parole: “La guerra è finita!” senza por tempo in mezzo mi sono seduta… sul tavolo operatorio. Con il mio dottore avevamo stretto un patto: il giorno in cui ci avrebbero detto “La guerra è finita!” ci saremmo seduti sul tavolo sterile. Per fare una cosa inaudita. Tant’è che non permettevo mai a nessuno di avvicinarsi al tavolo sterile, tenevo tutti a debita distanza. Io indossavo sempre guanti, mascherina e una blusa sterile ed ero io a porgere ai chirurghi quello che occorreva: tamponi, ferri… E qui invece, oplà, mi sono seduta su quel tavolo… Che cosa sognavamo? Anzitutto, naturalmente, di vincere. In secondo luogo di restare vive. Una diceva: “Finita la guerra, avrò un mucchio di bambini”, un’altra: “Mi iscrivo all’università”. Un’altra ancora: “Passerò tutto il mio tempo dal parrucchiere, mi vestirò elegante, baderò di più al mio aspetto”. Oppure: “Mi comprerò dei buoni profumi. Una sciarpetta, una spilla”. Ed ecco che quel momento era venuto… E tutti si erano fatti all’improvviso silenziosi… 

WP_20160307_002.jpg

(Senza titolo, acrilico su carta)

Annunci

Navigazione articolo