adrianalibretti

Poesie, prose, foto e dipinti

Archivio per la categoria “sonetto”

Da Euridice a Orfeo

Perché voltarti mentre camminavi?

Con me al seguito procedevi piano,

attraversando acque contromano

pur di riavermi a tutto t’arrischiavi.

 

Nel regno d’ombre non ti rassegnavi

a lasciarmi vagar: -Luogo inumano,

che il respiro tramuta in atto vano,

torna alla lira, al sole, a Orfeo che amavi!-

 

E’ la pazienza la virtù di un forte

stupido caro che m’hai sussurrato:

-D’un breve occhieggio non s’accorgeranno!-

 

Ma ogni dio, pur minore, accusa il danno,

nulla gli sfugge, specie se ingannato.

E il guardo tuo d’amore mi diè morte.

 

WP_20160829_001

 

 

Annunci

La luna ad oggi s’è già ridestata

La luna ad oggi s’è già ridestata

presto il suo volto andrà mostrando in cielo

e forse ciò che ancora non rivelo

diventerà canzone inaspettata.

 

Veloce camminavi anche in salita

all’indietro restavo senza fiato

calpestio d’erbe, aghi sul tracciato

larici intorno a celebrar la vita.

 

Ma tutto spesso accade all’improvviso

via intendimenti, via carezze, sguardi

perduti i giorni quanto a nozze il riso.

 

Eppur di luna un chicco metto ai dardi

sperando spunti argenteo fiordaliso

se vorrà il cuore reggermi fin tardi.

 

2013-08-17 12.54.38.jpg

Navigazione articolo