adrianalibretti

Poesie, prose, foto e dipinti

Archivio per il tag “vita”

Temporale

Oggi nella

mia testa è

temporale.

Nuvolaglia in

capriccio

tuono

a festa.

In combutta

coi suoni

più rubelli

vibrano l’occhio

i battiti di

ciglia.

Non aspettando te

tutto vacilla

se non cado

è perché

pioggia

bacchetta.

Da galantuomo

il tempo assai

smeriglia

la scaglia ieri

rugginosa

brilla.

original_file_lock

Annunci

Giustificazione

Cari visitatori,

sarò assente per un pochino.

Ho tanto, tantissimo lavoro!

Beh, meno male.

Eh sì, però…

Vorrei anche potermi mettere in panciolle come En, che ogni tanto viene a trovarmi.

Nel frattempo, vi invito di nuovo a leggere il mio Parole Presenti (Le Mezzelane Casa Editrice).

Lo trovate sul sito delle Mezzelane e su molte librerie virtuali. Se poi lo preferite, potete anche ordinarlo rivolgendovi al vostro libraio di fiducia.

Alla prossima!

20180325_103440

Il mio ultimo lavoro: Parole Presenti

Cari tutti, se volete acquistare Parole Presenti, appena pubblicato per Le Mezzelane, lo trovate qui.

Sarò felice di avervi tra i lettori!

Link per l’acquisto della versione ebook
http://www.lemezzelane.altervista.org/negozio/index.php…

Link per la prenotazione della versione cartacea
http://www.lemezzelane.altervista.org/negozio/index.php…

270-home_default

 

Oceani

RIFIUTI A RIVA-

MA NELL’OCEANO, A NOTTE

IL PLANCTON BRILLA.

FORTE VORREI -LO GIURO-

POTER DIMENTICARE:

PLASTICA IN OGNI DOVE,

SU RAMI E CAMPI, IN MARE.

146.JPG

Parole Presenti

Non vedevo l’ora di dare questo annuncio, e finalmente il momento è arrivato.

Sto parlando della pubblicazione, per Le Mezzelane, del mio ultimo lavoro: Parole Presenti.

Spero di avervi tra i lettori.

 

P.S.

Purtroppo, a causa di un imprevisto, c’è stato un piccolo slittamento in avanti nelle date  di pubblicazione.

Vi darò maggiori ragguagli la settimana prossima!

Buon fine settimana.

30726052_10215745325736393_494077550079770624_n

Canzone

Frugando, ho ritrovato un vecchio testo, che poi venne musicato. Lo avevo scritto per un mio spettacolo di cabaret, un monologo andato in scena molto ma molto tempo fa. Nel rileggerlo oggi provo un po’ di tenerezza, comunque mi fa ancora sorridere e allora, beh… eccolo.

Canzone dell’outsider

Mi è stato detto: “Un giorno, vedrai sarai felice, robusta crescerà la tua radice!”.

Ma io, da piccolina, storcevo il naso sempre, di diventare un baobab, non m’importava niente. Volevo essere stelo, fluttuare come un velo, rincorrere il successo mi pareva un po’ da ossesso.

Il peso del successo è da elefante, per me il successo è solo una troia gigante, io questo l’ho capito perché da passante, ho visto un ricco manager buttarsi giù dal ponte.

Mangiavo solo pere, ma le volevo intere: la frutta senza buccia che aria spenta e squalliduccia! Dicevano: “Che sciocca, detesta l’albicocca, ci sputa l’amarena, non sarà giammai serena!”.

Il peso del successo è piombo fuso, per questo chi lo ottiene è spesso deluso, pertanto griderò fino a che ce la faccio: “Il prezzo del successo è un gran catenaccio!”.

Mia madre ripeteva: “Hai già la testa a pera, o cambi o la tua vita sarà dura!”.

Adesso son cresciuta, però non ravveduta, mantengo quell’aspetto da sventata… Non voglio avere niente che ingombri la mia mente, mi piace divagare e da sola ci so stare…

Non sempre chi si ostina ha un buon risultato, l’amore fugge via se si sente braccato, può essere che sbagli, non è dimostrato, ma spesso chi non cerca poi viene trovato.

E dunque, appena posso: via, giù a pedalare! Più lenta, più veloce, non sto a raccontare; le piante, i fiori, i prati io vedo sfilare e libera nel vento continuo a cantare!

20180316_151414

Un nuovo aprile

Ne sono certa:

cogli ogni mio pensiero

al primo sboccio.

 

La primavera invita

a far scorta d’amore.

IMG-20170326-WA0003

 

Elleboro

Stella di frutti

a febbraio sussurri:

– sarò il tuo fiore.

A invernali promesse

voglio credere ancora.

20180302_161736

La Biblioteca degli Alberi

Annuncio oggi che tra i #PercorsiPoetici del nascente parco La Biblioteca degli Alberi, a Porta Nuova (Milano) comparirà (incisa su lamiera e applicata su base in calcestruzzo) una mia breve poesia: un haiku. Al concorso PercorsiPoetici hanno partecipato più di 500 componimenti e ne sono stati selezionati 20.

Felice di sapere che a breve questa mia frase farà compagnia a chi cammina tra gli alberi.

Quando fiorisci/ la terra s’innamora/ pianta di tiglio.

20180220_151834 (2)

 

Dhvani/ Risonanze

Un brevissimo stralcio tratto da DHVANI, spettacolo di Bharata Natyam (danza classica indiana del sud) e parole, con Daria Mascotto (danzatrice) e Adriana Libretti (testi e voce narrante) replicato ieri. Il pubblico presente in sala, attento e partecipe, ha dimostrato di avere molto apprezzato e noi ne siamo state felici. Grazie a chi è venuto a vederci!

“D’acqua era coperta tutta la terra” – è scritto sulla Genesi.

La fonte del Paradiso Terrestre irrigava tutto l’universo… e poi le acque del Mar Rosso, quelle del Giordano, Mosè che fa scaturire le acque dalla sabbia del deserto….

Mia nonna raccontava che sua madre conservava in casa una quantità spropositata di ampolle di acqua benedetta…

Si, però da sole non bastano, le acque. Ci vuole la terra, ci vuole l’aria. E per trasmettere passioni ci vuole calore, per generare ci vuole slancio. L’ardore viene prima di ogni pensiero.

20180128_121845(Nella foto, Daria Mascotto)

Navigazione articolo